Biografia


Nato a Catania nel 1995, vive da sempre a Centuripe, paesino della provincia di Enna.
Nel 2014 consegue la maturità classica con 100/100 presso il Liceo Classico “M. Rapisardi” di Paternò. In questo periodo, inizia a scrivere una lunga “lettera filosofica” indirizzata ad una fittizia figura: Blanche. Nel corso del 2015, ne porta a termine la stesura del testo, che oggi porta il titolo “Blanche. Una lettera pessimistica” (Aracne Editrice, 2017). La prefazione dell’opera è stata redatta da Sergio Cristaldi, Professore ordinario di Letteratura italiana presso l’Università di Catania.

Fortemente influenzato da Spengler, Rensi, Benn, Schopenhauer, Nietzsche, il suo pensiero è volto particolarmente a ciò che della realtà è pars malsana.
La visione della realtà è in Di Fini fortemente pessimistica.
Emerge un atteggiamento dichiaratamente dissociato da ogni sistema associativo.
Anche la ricerca di Dio occupa una posizione centrale nel suo pensiero, ma sembra emergere una posizione non schierata sulla sua esistenza, tendente alla teologia apofatica come metodo e all’affermazione di una certa indifferenza divina (squisitamente epicurea) nei confronti dell’uomo. La fusione di linguaggio filosofico e forma poetica, dell’elemento teoretico e di quello letterario, fa della sua opera un ex-perimentumNon è difficile riscontrare nei suoi testi il ricorso all’etimologia greco/latina delle parole, alla maniera di Heidegger. Ne risulta un genere letterario, per certi aspetti, non soggetto a specifiche etichette da catalogo.

Al momento, le sue ricerche sono prevalentemente rivolte al tardo gnosticismo, a Giacomo Leopardi e al pessimum nelle proprie forme.

Attualmente è iscritto al corso di Laurea in Filosofia presso il Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania.

Di tanto in tanto, recensisce pubblicazioni per “La Sicilia”.

Nel corso del 2007, l’autore finì sotto i riflettori nazionali e internazionali per aver costituito un movimento antimafia a soli 12 anni. Partecipò a diverse trasmissioni Rai, tra cui alcune dirette dal Quirinale, presentate da Fabrizio Frizzi.

Vita privata

Di Fini, nonostante la sua giovane età, conduce una vita particolarmente riservata.

È molto legato alla Sicilia e al suo vulcano.

Non ha mai dichiarato espressamente se Blanche sia una donna reale, uno pseudonimo o un artificio letterario.