Biografia


Nato a Catania nel 1995, vive da sempre a Centuripe, paesino della provincia di Enna.
Nel 2014 consegue la maturità classica con 100/100 presso il Liceo Classico “M. Rapisardi” di Paternò. In questo periodo, inizia a scrivere una lunga “lettera filosofica” indirizzata ad una fittizia figura: Blanche. Nel corso del 2015, ne porta a termine la stesura del testo, che oggi porta il titolo “Blanche. Una lettera pessimistica” (Aracne Editrice, 2017). La prefazione dell’opera è stata redatta da Sergio Cristaldi, Professore ordinario di Letteratura italiana presso l’Università di Catania.

Si è laureato in Filosofia con 110 e lode, presso l’Università di Catania.

Fortemente influenzato da Spengler, Rensi, Benn, Schopenhauer, Nietzsche, il suo pensiero è volto particolarmente a ciò che della realtà è pars malsana.
Emerge un atteggiamento dichiaratamente dissociato da ogni sistema associativo.
La fusione di linguaggio filosofico e forma poetica, dell’elemento teoretico e di quello letterario, fa della sua opera un ex-perimentum. Ne risulta un genere letterario, per certi aspetti, non soggetto a specifiche etichette da catalogo.

Di tanto in tanto, ha recensito pubblicazioni per “La Sicilia”.

Nel corso del 2007, l’autore finì sotto i riflettori nazionali e internazionali per aver costituito un movimento antimafia a soli 12 anni. Partecipò a diverse trasmissioni Rai, tra cui alcune dirette dal Quirinale, presentate da Fabrizio Frizzi.

Al momento sta lavorando ad una sceneggiatura.